search
top

Biblioteca vivente 10 ottobre a Maniago

 

                              

                                  

Le persone sui nostri scaffali.

 

“Quand’è l’ultima volta che avete preso in mano un libro? Intendo l’insieme di carta che odora d’inchiostro rilegato in maniera più o meno elegante, con cui purtroppo abbiamo sempre meno legami, che come ogni persona ha qualcosa da raccontar … Come ogni persona … E’ proprio quest’ultima la parola chiave del progetto che è stato la Biblioteca dei libri Viventi, al quale la nostra classe ha partecipato. Ogni sillaba, ogni termine, ogni carattere è stato sudato dall’autore; e lo stile, la storia, la psicologia dietro alla penna, e persino l’impaginazione effondono un po’ dell’umanità dello scrittore in quello che altrimenti sarebbe un mero insieme di cellulosa. Ed è proprio questa umanità che fa del libro quella che potremmo considerare una persona, con i suoi difetti, i suoi pregi, che ci appassiona, ci fa venire voglia di conoscerlo meglio, e che a volte ci fa persino odiarlo”.  Silvia, scuola superiore di Udine, scrive così dopo aver partecipato ad una biblioteca dei libri viventi e il viaggio itinerante delle biblioteche dei libri viventi continua. Prossimo appuntamento per tutti il 10 ottobre 2014 in piazza alle ore 10.30 , biblioteca dei libri viventi realizzata grazie ad ARCI territoriale di Udine e Pordenone che coinvolge 260  giovani adulti delle scuole secondarie di primo grado di Maniago e Montereale Valcellina e il Liceo Torricelli di Maniago.  L’evento della biblioteca dei libri viventi , curata e realizzata da Damatrà, ha coinvolto i giovani adulti in un percorso preparatorio che li ha “equipaggiati”  a diventare libri . Ogni cittadino può cosi avvicinarsi al banco prestiti, scegliere tra un nutrito catalogo di oltre 60 libri e sedersi comodamente ad ascoltare.  Alle 10 classi che parteciperanno in qualità di lettori verrà data la possibilità , oltre che di leggere i libri viventi, anche di leggere il  territorio, con un offerta che si realizza grazie alla disponibilità di Assessori e bibliotecarie che accompagneranno in visita alla Loggia,  agli Archivi del Comune e Parrocchia e alla vecchia scuderia del palazzo Attimis, ma anche grazie alle curatrici del Museo, alla libraia della Naf Spazial, al circolo Menocchio e all’illustratore Emanuele Bertossi.

Per info Damatrà onlus 0432 235757

3331333549

Sole in Rete

 

Buongiorno,

vi comunichiamo che sono partite le nuove serate informative del Gruppo di Acquisto “SoleinRete” sul vostro territorio.
E’ con piacere che vi informiamo che l’iniziativa si è allargata a promuovere e diffondere anche nuove tecnologie e nuovi strumenti legati al risparmio energetico e alle energie rinnovabili per l’abitazione e non solo. Nel programma troverete anche serate ad hoc per chi ha già installato un impianto fotovoltaico.
Sono infatti previste le seguenti serate:

 

  • GRUPPO DI ACQUISTO Fotovoltaico, Acqua calda sanitaria e Piano di cottura a induzione
  • GRUPPO DI ACQUISTO Efficienza energetica e check up energetico
  • GRUPPO DI ACQUISTO Auto e veicoli elettrici
  • SERVIZI POST-INSTALLAZIONE (minicorso formativo per chi ha già installato un impianto, presentazione del sistema di monitoraggio gratuito e/o on line, servizi di pulizia, guida al portale GSE)

 

 Di seguito riportiamo il calendario delle prossime serate organizzate da Energoclub:

 

 GIOVEDÌ 28 GIUGNO - AVIANO 
Sala convegni - Casa dello studente, viale S. Giorgio 19

 

GIOVEDÌ 12 LUGLIO - MANIAGO 
Sala Liberamente - via Umberto I, 41B

 

 Per maggiori dettagli sulle serate trovate in allegato il volantino che nei prossimi giorni verrà distribuito sul territorio.

 

Per tutti coloro che fossero ancora in fase di decisione sulla possibilità di installare un impianto fotovoltaico ricordiamo che alla luce di quanto emerso negli ultimi giorni si può dire che c’è di fatto la GARANZIA DI RIENTRARE NELCONTO ENERGIA per tutti coloro che, non sono soggetti a vincoli territoriali (paesaggistici, culturali, alvei fluviali, ecc.) decidono di FIRMARE IL CONTRATTO ENTRO IL 10 GIUGNO 2012.

 

 

Manifestazione nazionale della FIOM-CGIL

Roma 09 marzo 2012

Il nostro Circolo ARCI, insieme alla FIOM-CGIL pordenonese, raccoglie le adesioni per una corriera che partià alle 04:00 del mattino da Maniago (PN), diretta alla manifestazione nazionale a Roma del sindacato intitolata “Democrazia al lavoro”, che partirà alle ore 14:00 da Piazza della Repubblica e si concluderà in Piazza San Giovanni.
Per informazioni e prenotazioni chiamate al numero 393 1632520, oppure al 0427 799685 il martedì, venerdì e sabato dalle 18:30 alle 20:00. Ci trovate anche su Facebook: https://www.facebook.com/events/180185975419903/#!/events/180185975419903/

Scritta nazista e svastica, denuncia ai carabinieri

Da “Il messaggero di Pordenone” del 25 marzo 2009

Imbrattato un muro del parcheggio dell’ex consorzio agrario in via Regina Elena. In passato nella città delle coltellerie si erano già registrati episodi vandalici simili
 
Compaiono ancora scritte innegianti al nazismo a Maniago. La notte scorsa ignoti hanno imbrattato un muro del parcheggio dell’ex consorzio agrario, nella centrale via regina elena, disegnando con spray nero una svastica e la scritta “Arbeit Macht frei” (contenente un’errore, visto che la parola “macht” è stata scritta senza la “t” finale), lo slogan tristemente noto presente all’ingresso dei campi di sterminio tedeschi. Del fatto si è accorto il consigliere di minoranza Stefano Carrozzi all’uscita di una riunione tenutasi in municipio. Tornato alla propria auto, Carrozzi ha scorto questa scritta sul muro e ieri mattina ha informato i carabinieri della stazione di Maniago.
“Non so se sia una stupida ragazzata - ha commentato Carrozzi - o un gesto deplorevole di qualche estremista. Di qualunque cosa si tratti, è un fatto da stigmattizare”. Anche il comandante dei carabinieri maresciallo antonio Palermo ha sottolineato che si tratto di un atto di esibizionismo, che denota una certa ignoranza storica. “In alcune città si trovano gruppi di facinorosi riconducibili a uno schieramento ideologico - ha spiegato Palermo-. Fortunamente questo a Maniago non accade, però vandalismoi di questo tipo non sono mai giustificabili”. Non è la prima volta che si verifica un imbrattamento di mura con scritte innegianti il fascismo. Un caso è avvenuto poco più di un anno fa in via De Amicis, sulla parete della sede dell’allora gruppo dei DS. Oltre ad avere imbrattato il muro con scritte riconducibili a seguaci di Forza Nuova, erano stati anche compiuti dannegiamenti: divelte insegne, staccata la bacheca, forzata la porta d’ingresso, stracciati i manifesti, sottratta la cassetta delle lettere e rotto il campanello.
Un altro episodio del genere si era verificato nel 2002. In quell’occasione, la sede era stata deturbata con scritte che si potevano far risalire alla formazione di estrema destra Forza Nuova. E ancora, anni prima, alcuni ignoti avevano sparato colpi di pistola contro l’insegna. Un episodio che aveva mobilitato pure la Digos. Ciò che è avvenuto a Maniago l’altra sera potrebbe non avere niente a che fare con i casi avvenuti in precedenza, ma ciò che ha colpito anche lo stesso Carrozzi, che ha avvisato i carabinieri, è stata la presenza della scritta che accompagnava la svastica e che riconduce a un determinato, tragico periodo storico. (l.v.)
 
 http://maniago.info/viewtopic.php?f=2&t=92&p=3316#p3315

http://www.lastfm.it/group/Antifascismo+Militante/forum/67921/_/517485