search
top
Currently Browsing: Solidarietà

“Come un uomo sulla terra”

Montereale Valcellina

 

lunedì  1 giugno ore 20.45

 

GRIZZO – Centro Giacomello

 

Proiezione del film/documentario:

Come un uomo sulla terra

 

un film di Riccardo Biadene, Andrea Segre, Dagmawi Yimer
Regia di Andrea Segre e Dagmawi Yimer

in collaborazione con Riccardo Biadene

Una produzione Asinitas Onlus in collaborazione con ZaLab

 

 

Per la prima volta in un film, la voce diretta dei migranti africani sulle brutali modalità con cui la Libia controlla i flussi migratori, su richiesta e grazie ai finanziamenti di Italia ed Europa.

 

Parliamone con:

 

·       GIANFRANCO SCHIAVONE,

        pres. ICS e membro RETE DIRITTI di cittadinanza FVG

 

·       un rifugiato politico che darà la sua testimonianza

 

·       SARA ROCUTTO, candidata alle provinciali lista Rifondazione Comunista, collegio di Montereale Valc.

 

Organizza:

 

Partito della RIFONDAZIONE COMUNISTA

Circolo di Montereale e Fed. prov. di Pn

 

Comitato 25 APRILE; CIRCOLO ARCI “Tina Merlin”

Monterale; Associazione Immigrati di Pordenone

DDL sicurezza

CGIL CISL UIL, Centro di Accoglienza Balducci, Rete per i Diritti di Cittadinanza del FVG, Donne in Nero, ARCI, Unione Comunità Associazioni Immigrati

NO AI CONTENUTI DEL DDL SICUREZZA!!!
NO ALLA FIDUCIA SUL DDL SICUREZZA!!!

CGIL CISL UIL, Centro di Accoglienza Balducci, Rete per i Diritti di Cittadinanza del FVG, Donne in Nero, ARCI, Unione Comunità Associazioni Immigrati, esprimono il loro totale dissenso sulle misture contenute nel DDL 2180, perchè pervase da forme di razzismo lesive dei diritti umani e universali riconosciuti da carte internazionali e dalla nostra Costituzione.

L’introduzione del reato di clandestinità espone lo straniero irregolarmente soggiornante ad un continuo rischio di denuncia (obbligatoria, se a rilevare la condizione di soggiorno illegale e’ un qualsiasi incaricato di pubblico servizio o un pubblico ufficiale).

Per effetto di questa situazione, l’immigrato irregolare sarà indotto a vivere il più lontano possibile dal circuito della legalità, sarà continuamente ricattabile e eviterà di esercitare il proprio diritto alla salute o all’istruzione per paura che medici, personale sanitario e pubblici ufficiali possano segnalare la sua situazione.

Esprimono forte contrarietà al divieto di registrazione dei bambini all’anagrafe e all’istituzione delle ronde, che si rivelano inefficaci e interferiscono con l’azione delle forze dell’ordine sul territorio e non garantiscono la neutralità politica delle associazioni e dei loro appartenenti. Esprimono anche forte contrarietà all’estensione a 6 mesi della detenzione dei CIE degli immigrati irregolari e in generale a tutto l’impianto del DDL 2180 con le norme sulla tassa per il rinnovo dei permessi e sulla cittadinanza, sul permesso a punti, che configurano una intollerabile restrizione dei diritti umani delle persone e una forte connotazione di discriminazione razziale.
 
SI ALLACCOGLIENZA E ALLINTEGRAZIONE NELLA LEGALITA
NO AL DISEGNO DI LEGGE SICUREZZA LESIVO DELLA DIGNITADELLA PERSONA

Una storia d’accoglienza a Montereale Valcellina

“IL DIRITTO A MIGRARE ED IL DOVERE ALL’ACCOGLIENZA”

Circolo ARCI “Tina Merlin”
Circolo di Legambiente Prealpi Carniche
Circolo Culturale Menocchio
Ass. Immigrati Pordenone

presentano:
 
sabato 9 maggio ore 17:00 cortile Palazzo Toffoli, in caso di maltempo nella sovrastante Sala Roveredo, in via Verdi - Montereale Valcellina (PN)
 
 
IL DIRITTO A MIGRARE ED IL DOVERE ALLACCOGLIENZA

 Il problema epocale degli esodi, le nostre responsabilità, il dramma dell’aspettativa di vita nel sud del mondo, la coerenza e l’impegno nell’organizzazione dell’accoglienza, la difesa dei diritti e dei doveri, di questo ed altro vorremmo parlarne insieme.
 
 
parteciperanno:
 
Don Pierluigi Di Piazza - ReteDiritti
Livia CantoreARCI
Giovanni Iacono – avvocato
Ousmane Cisse - Associazione Dounya - Carpi (MO)
 
Inoltre, per l’occasione verrà inaugurata, presso la ”Sala Roveredo” di Palazzo Toffoli, la mostra fotografica di Gianni Borghi, intitolata:

UN GIORNO DA CLANDESTINO (… IN ATTESA DI STATUS)”

APERTA DURANTE GLI ORARI DI APERTURA DELLA BIBLIOTECA:

MARTEDì, MERCOLEDì: 17:00-19:00, VENERDì: 09:30-11:30, SABATO: 15:00-19:00 


 
Seguirà una cena di sostegno alla campagna di solidarietà del circolo.

Per info: arcimontereale@libero.it

A Pordenone… la Resistenza continua!

Manifestazione dei migranti

PER UN GRANDE MOVIMENTO DI MIGRANTI!


Nel cosiddetto ‘Pacchetto sicurezza’, il Governo Italiano ha appena approvato dei nuovi provvedimenti contro i migranti:

-       per il rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno si dovrà pagare un’ulteriore tassa (da 80 a 200 €);

-       permesso di soggiorno “a punti” come la patente: se si violano alcune regole (che non sono ancora ben definite), si perdono punti, così il permesso di soggiorno può essere revocato anche prima della sua scadenza;

-       per ingresso illegale in Italia è prevista un’ammenda da 5.000 a 10.000 €;

- non esiste più per il personale medico il divieto di denunciare alla polizia i migranti irregolari che si recano in ospedale per cure mediche, così gli irregolari non andranno più in ospedale per curarsi e ciò potrà portare a gravi problemi a livello sanitario;

-
ulteriori limitazioni ai ricongiungimenti familiari

-
la legittimazione delle  ronde padane

Ma altri provvedimenti molto duri contro i migranti sono in discussione e verranno presto realizzati: per esempio, le classi differenziali per gli studenti stranieri che non conoscono l’italiano.

Inoltre, in Friuli-Venezia Giulia, lo scorso luglio è stata annullata la legge regionale sull’immigrazione che aveva portato alcuni benefici ai migranti. Contro questa delibera e per avanzare delle proposte per una nuova e migliore legge, si è costituita la RETE DIRITTI FRIULI VENEZIA GIULIA che ha elaborato un documento che è stato presentato al Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia.  Per ribadire con forza i diritti dei migranti e per costruire un grande e forte movimento

Sabato 18 aprile - ore 16.00 Piazzetta

Cavour, PORDENONE


MANIFESTAZIONE

Associazione Immigrati di Pordenone

Filò Partigiano

Comitato per il 25 aprile - Pordenone
in collaborazione con:
Circolo ARCI “Tina Merlin” di Montereale Valcellina
A.N.P.I.– Pordenone e Belluno
Comune di Montereale Valcellina (PN)

presentano

Sabato 18 aprile ore 18,30
presso la sala Menocchio
di Montereale Valcellina (PN)

Filò Partigiano
racconti e musiche della Resistenza

Incontro tra i protagonisti della lotta di Liberazione al nazifascismo,
che, come secondo la tradizione dei filò contadini di un tempo, ci
racconteranno della loro vita durante il fascismo, la partecipazione alla
Resistenza, la Costituzione ed il dopoguerra. Il tutto intrervallato dalle
canzoni che hanno accompagnato le loro gesta.

Parteciperanno:
Moderatore:Luciano Padovani (ANPI Belluno)
I Partigiani: Giacomo Coppe, Ida Coppe,Albino Melanco
Moderatore:Sigfrido Cescut (ANPI Pordenone)
I Partigiani:Manlio Simonato,Piasentin Antonio
Musicisti: Paolo “Papi” Giacomello, Giacomo Zanier

Il Comitato vi invita a “Resistere” il 25 aprile a Pordenone…
e sabato 2 maggio tutte/i in Casera Ditta a Erto (PN) per l’annuale appunta-
mento che ricorda la nascita del Battaglione Ferdiani!

per info: comitatoperil25aprile@gmail.com

Aiutiamoli!

 

Qui sotto trovate le informazioni per aiutare attivamente le popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo:

L’Arci lancia una sottoscrizione per l’emergenza terremoto in Abruzzo

Questi i dati del conto corrente su cui effettuare i versamenti:

 
Iban - IT 32   K 05018 03200 000000128000
Intestato a:
Associazione Arci - Emergenza Terremoto Abruzzo
Via  dei Monti di Pietralata, n.16 00157 Roma
 
Anche Arcigay, Arci Caccia, Udu e Rete degli Studenti hanno deciso di far convergere il loro impegno sulla campagna di raccolta fondi dell’Arci.
 
Mentre le notizie che arrivano dall’Abruzzo diventano di ora in ora più drammatiche, i circoli e i comitati della rete Arci si stanno mobilitando per iniziative di solidarietà e di sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto. La presidenza nazionale è in costante contatto con i dirigenti abruzzesi e con la Prociv, l’organizzazione della Federazione Arci che si occupa di protezione civile ed ha già inviato sul posto i propri operatori.

La situazione in Abruzzo è ancora molto confusa. Si sta provvedendo agli interventi di prima emergenza ma alcune frazioni sono ancora isolate. In queste prime ore è assolutamente necessario che intervenga solo personale organizzato e preparato in modo specifico per l’emergenza, non intralciando il lavoro delle strutture preposte a portare i primi soccorsi.

A partire dai prossimi giorni ci saranno molte altre necessità a cui rispondere, sia sul versante dell’aiuto concreto agli sfollati che su quello del sostegno e dell’assistenza, in particolare a bambini ed anziani, anche perché l’emergenza purtroppo durerà diversi mesi.
 
Possiamo fornirvi intanto due prime indicazioni per eventuali volontari disponibili a partire dai nostri comitati:
 
1.      La Prociv–Arci è da ieri a L’Aquila con 170 volontari. Stasera ci hanno assegnato la responsabilità di allestire un campo base in località Pianola, nei pressi di L’Aquila. Sarà un campo di tende. Terminato l’allestimento, serviranno volontari per la gestione del campo, preferibilmente formati in attività di protezione civile, ma anche per attività in cui non è richiesta particolare esperienza come la cucina, la somministrazione dei pasti e altri servizi ausiliari.
 
2.      Anche il settore Protezione civile di Legambiente sta organizzando una colonna di volontari. Si tratta di un intervento di supporto alle azioni del dipartimento di protezione civile, che non richiede esperienze e professionalità particolari. La partenza è prevista entro le prossime 48h ed ognuno dovrà essere fornito di scarpe antinfortunistiche, guanti e sacco a pelo, e se possibile di mezzi propri per raggiungere il posto.
 
Chi intendesse proporsi per queste attività dovra’ segnalarci la propria disponibilità inviando una mail con i propri riferimenti e il proprio curriculum, scrivendo a udine@arci.it .
 
Inoltre vi invitiamo ad organizzare nei vostri circoli iniziative di solidarieta’, anche solo semplicemente predisponendo una cassettina per la raccolta fondi.
 
Per ora è tutto, seguiranno altri aggiornamenti.
 
 
ARCI Comitato Territoriale di Udine
via Val d’Aupa, 2
33100 UDINE
tel. 0432/526260
e-mail udine@arci.it

 

Rifondazione Comunista sta organizzando Brigate di solidarietà attiva con le popolazioni colpite dal terremoto.
La Federazione Prc di Pescara (via F. Tedesco, 8) funzionerà come centro di raccolta materiali e di accoglienza per gli evacuati.
Singoli o strutture che abbiano la possibilità di accogliere gli sfollati sono pregati quindi di chiamare il numero 085.66788

Chiunque volesse partecipare all’organizzazione dei soccorsi può chiamare:

Federazione Prc Pescara: 085.66788 (accoglienza evacuati)
Richi: 339.3255805 (generi di prima necessità come acqua, pasta, latte UHT, biscotti)
Marco Fars: 334.6976120
Francesco Piobbichi: 334.6883166
o spedire una mail al seguente indirizzo:
piobbico@hotmail.com

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Servono generi di prima necessità (acqua, pasta, latte UHT, biscotti), coperte, tende, gazebo e materiale utile alla rimozione delle macerie

ATTENZIONE! Facciamo un appello a tutti coloro che stanno partendo per portare il loro soccorso: non partite senza aver prima chiamato i numeri messi a disposizione, venite attrezzati e soprattutto autosufficienti sia per quanto riguarda il vitto che l’alloggio.

Se volete invece mandare un contributo economico potete spedirlo a:

Conto Corrente Bancario
RIFONDAZIONE PER L’ABRUZZO
IBANIT32J0312703201CC0340001497

La priorità assoluta in queste ore è DONARE IL SANGUE

Construir al Sur

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTASINISTRA EUROPEA

GIOVANI COMUNISTE/I

Federazione Provinciale di Pordenone

 

ASSOCIAZIONE ARGENTINAVIENTOS DEL SUR” - UDINE

 

presentano:

 

 

Venerdì 10 aprile 2009, alle ore 20:45

Casa del Popolo in Via Carnaro, 10 a Torre (PN)

 

 

“Construir al sur”

 

Presentazione del progetto di cooperazione internazionale “dal basso”, a sostegno del Movimiento Territorial de Liberaciòn in Argentina, per la costruzione di una radio nel quartiere autogestito “Villa 21” a Buenos Aires e per la mensa infantile nel barrio “El Pozo” di Santa Fe.

 

 

Intervengono:

 

Fabio A. BeuzerAss. argentina “Vientos del Sur” – Udine

che ci parlerà dell’MTL e della situazione in Argentina

Marco Consolo - responsabile PRC America Latina

racconterà del nuovo vento che soffia nel continente

 

Seguirà un piccolo rinfresco solidale

 

 

Per informazioni: rifcompn@libero.it, PRC FVGwww.rifondazione.org

 

Aderiscono all’iniziativa: Circolo ARCI “Tina Merlin” di Montereale Valcellina (PN), Ass. Naz. Italia-Cuba Circolo “Gino Donè” – Pordenone, Sezione Sanvitese dell’Associazione Immigrati di Pordenone

CGIL: manifestazione a Roma sabato 04 aprile

Pagina 10 di 13« Prima...89101112...Ultima »