search
top

Buen vivir Per una nuova democrazia della Terra

Presentazione del libro di Giuseppe De Marzo

Buen vivir

Per una nuova democrazia della Terra

prefazione di Adolfo Pérez Esquivel

postfazione di Gianni Minà, Edizioni EDS 2009

Sarà presente l’autore

  • 13 Gennaio - UDINE - Libreria Friuli ore 18.00 Via Dei Rizzani,1/3
  • 14 Gennaio - TRIESTE - Libreria Minerva ore 18.00 Via San Nicolò, 20
  • 15 Gennaio - PORDENONE - Casa del Popolo di Torre ore 20.45 Via Carnaro, 10
  • 16 Gennaio - GORIZIA - Libreria Ubik ore 16.00 Corso Giuseppe Verdi, 119

I paradossi dei nostri tempi. Un altro orizzonte: ripensare il paradigma di civiltà riunificando cultura e natura. Dai conflitti ecologici distributivi la nascita delle nuove soggettività. Nuove pratiche e linguaggi per superare la rottura del contratto sociale.

L´umanità è immersa in una crisi inedita, le cui cause vanno indagate in profondità. Cause complesse che mettono in luce l´insostenibilità politica e sociale di un modello di sviluppo che ha dimostrato la sua inadeguatezza e che pone domande forti, legate alla sopravvivenza stessa dell´uomo sul pianeta. Concetti e strumenti come riformismo e rivoluzione non riescono oggi ad affrontare e a risolvere problemi così complessi e interdipendenti. La conseguenza è un altro enorme paradosso: vivere un tempo in cui vengono poste domande forti ma le risposte appaiono estremamente deboli. Domande come: esiste un´alternativa al modello capitalista? è realizzabile migliorare la vita di miliardi di persone tenute ai margini? si può coniugare l´economia con la difesa dell´ambiente? è possibile sperimentare un nuovo patto sociale e ripensare le forme della rappresentanza? Dall´America latina all´Asia, all´Africa, a molte comunità e territori
del Nord del mondo i conflitti ambientali e sociali hanno creato le condizioni per la formazione di un campo nuovo. Una sociologia dell´assenza che a partire dalla democrazia deliberativa e dalla responsabilizzazione collettiva lavora alla costruzione di un nuovo paradigma di civiltà, fondato sul buen vivir e su una relazione armoniosa con la natura. Educazione popolare, autogoverno, orizzontalità, giustizia sociale, mutualismo, creatività e decolonizzazione del potere sono gli strumenti e le pratiche che l´ecologismo dei poveri utilizza per costruire una democrazia della Terra. Il protagonismo dei movimenti indigeni, dei movimenti impegnati per la difesa dei beni comuni e per i diritti di cittadinanza mette in luce la rottura del contratto sociale e la necessità di ridefinirlo a partire dalle nuove condizioni poste dalle crisi.

Giuseppe De Marzo, economista, attivista e portavoce dell´associazione A Sud.

Udine
13 Gennaio presso la Libreria Friuli ore 18.00
Via Dei Rizzani,1/3

Interverranno:
Don Pierluigi Di Piazza
Lisa Lombardini A Sud FVG
Giuseppe De Marzo

Trieste
14 Gennaio presso la libreria Minerva ore 18.00
Via San Nicolò, 20

Interverranno:
Lisa Lombardini A Sud FVG
Giuseppe De Marzo
Roberto Cosolini segretario del PD
Dott. Giorgio Tamburlini
Pediatra consulente OMS

Pordenone
15 Gennaio presso la Casa del Popolo di Torre ore 20. 45
via Carnaro, 10

Interverranno:
Lisa Lombardini A Sud FVG
Giuseppe De Marzo

in collaborazione con:
Arci Tina Merlin di Montereale
Ass. Argentina Vientos del Sur
Ass. Nazionale Italia Cuba -  Circolo pordenoneseGino Donè
Ass Immigrati di San Vito al Tagliamento
Comitato 25 Aprile

Gorizia
16 Gennaio presso Libreria Ubik ore 16.00
Corso Giuseppe Verdi, 119

Interverranno:
Lisa Lombardini A Sud FVG
Giuseppe De Marzo

Le presentazioni del libro sono organizzate dall’Associazione A SUD Ecologia e Cooperazione ONLUS

per informazioni:
fvg@asud.net
lisalombardini@gmail.com
349 0844157

Manda una risposta